Che arte e gioielleria siano un connubio inscindibile è un dato di fatto. Queste due facce della stessa bellezza, infatti, vanno da sempre pari passo, fin dall’antichità.

Scopriamo di più su come l’arte e il mondo dei gioielli siano davvero una cosa sola.

Gioielli nelle opere d’arte: due facce della stessa bellezza

Molti pittori famosi, infatti, hanno inserito nelle loro opere rimandi a pregiati gioielli indossati da dame e cavalieri d’altri tempi. Una su tutte: ”La ragazza col turbante” di Johannes Vermeer, anche conosciuta come “Ragazza con l’orecchino di perla”.

La gioielleria stimola, esattamente come la pittura, i sensi, ma anche l’intelletto e la passione. Il rimando tra le due facce dell’arte è continuo, tanto che spesso il design di gioielli si rifà a famosi quadri e affreschi. Il dialogo tra arte e gioielleria è costante e contribuisce ad aumentare il fascino dei nostri già molto amati bijou!

Opere famose

Nella storia dell’arte, poi, notiamo una bellissima vetrina di pietre preziose: perle, diamanti, topazi, lapislazzuli, cammei, alabastri ed altre meraviglie compaiono in moltissime tele famose, portando con sé significati simbolici.
Pittori e scultori del passato erano soliti fare pratica nelle botteghe degli orafi, per apprezzare la loro tecnica prima di riportarla su tele e dipinti. Uno scambio continuo, quindi, quello che avviene nel passato tra pittura e oreficeria.

Arte orafa nel passato

Nel Cinquecento, periodo di fioritura per tutte le arti applicate, la moda del gioiello inizia a diffondersi nelle corti, producendo la stesura di molti trattati di arte orafa. Nel corso del Rinascimento, poi, l’accessorio prezioso perde il carattere magico e rituale dei secoli precedenti, diventando a tutti gli effetti l’accessorio che conosciamo oggi.

Modernismo e gioielleria

La corrente principale da considerare, quando parliamo di arte e gioielleria, è senza dubbio quella del Modernismo e delle prime avanguardie. Gioielli e quadri del periodo, infatti, sono stati creati con lo stesso stile particolare e spesso dagli stessi artisti! Pablo Picasso, Salvador Dalì, George Braque: lo sapevate che questi pittori hanno prodotto, oltre ai famosi quadri, anche numerosi gioielli e oggetti di oreficeria?

Grandi brand, grande arte

Nel Modernismo e nell’Art Noveau in particolare si apprezza la linea semplice dello stile Liberty, unita all’energia della natura.
Non è un caso che i grandi nomi della gioielleria come Bulgari e Cartier abbiano preso spunto, nel loro artigianato, proprio dal periodo storico che attraversa il XIX e il XX secolo!

Novecento tra arte e moda

Nel 1900 l’arte dell’oreficeria diventa un vero e proprio mestiere riconosciuto, non soltanto per i rimandi stilistici tra gioielli e mode artistiche, ma anche per la creazione di due nuove figure professionali: il bijoutier-artiste e il bijoutier-couturier. Gioielli d’artista e gioielli fantasia si contrappongono all’alta oreficeria, producendo moltissime innovazioni tecnologiche e stilistiche che ancora oggi apprezziamo nei nostri accessori.


Arte e Gioielleria: due facce della stessa bellezza

Insomma: i gioielli passano dall’essere amuleti di buon auspicio a diventare veri e propri simboli di arte e socialità. Nel corso del tempo, grazie all’intervento delle arti figurative, abbiamo scoperto il valore di accessorio di moda del gioiello, senza dimenticare che si tratta sempre di un bene durevole. Comunque intendiate i vostri gioielli, però, non dimenticatevi mai che state indossando delle vere e proprie opere d’arte!

Un esempio? La meraviglia dei gioielli Fancy di Ferro Gioielli Design. Un connubio di creatività e qualità che è perfetto per farci innamorare!

Contattaci al +39 0429 2822 o scrivici su WhatsApp al +39 331 01402059.
Prenota una consulenza gratuita con i nostri professionisti e passa a trovarci in negozio, anche su prenotazione. Ci trovi in via G. Matteotti 41, Este 35042 (PD).
Scrivici una email a info@ferrogioielli.com e non dimenticarti di visitare il nostro Online Store www.ferrogioielli.com per restare aggiornato su tutte le novità!