Il Galateo dei Gioielli

Il Galateo dei Gioielli
Tempo di lettura: 2 minuti

In passato abbiamo già trattato l’importanza dell’indossare il gioiello giusto al momento giusto, ma quanti di noi sapevano che esiste un vero e proprio Galateo dei gioielli? Oggi scopriamo insieme 5 importanti consigli di etichetta (e un paio di curiosità!)

Abolita l’esagerazione

Un concetto già trattato, ma da ribadire: nell’indossare gioielli vince sempre la semplicità! Meglio evitare, quindi, di abbinare tra loro gioielli troppo vistosi. Attenzione anche all’outfit: un vestito ricco di dettagli necessita di pochi bijoux dallo stile minimal. Attenzione anche agli anelli: il troppo stroppia! Ne vanno indossati pochi, ma buoni!

Gioielli da uomo

Il Galateo dice che l’uomo dovrebbe indossare solamente un anello (la fede!) e un orologio. Ovviamente, sappiamo benissimo che bracciali e collane dal taglio maschile donano un tocco in più all’uomo che ama distinguersi. Ben vengano quindi altri gioielli, ma non troppo vistosi! Sapevate che il Galateo vieta gli anelli (eccetto, ovviamente, la fede) per l’uomo? Tranquilli: in occasioni non troppo formali, possiamo soprassedere…

Mai regalare spille

Nonostante siano un accessorio in grado di rendere affascinante ogni outfit, il Galateo non ammette che le spille siano regalate! Questo perché il loro ago potrebbe pungere il destinatario del dono e, in accordo con la superstizione, ciò significherebbe augurio di dolore.

Gioielli da giorno e da sera

Così come nessuno metterebbe un vestito paillettato in piena mattinata, anche per i gioielli esistono regole di stile ben definite!

Di giorno, via libera all’oro e alle perle, ma anche alle gemme chiare come acquamarina e giada, anche negli anelli.
Di sera, meglio gioielli più discreti e preziosi, con gemme di tonalità scure e intense, ad esempio smeraldi e zaffiri.
I diamanti sono perfetti in entrambi i momenti della giornata!

Anello di fidanzamento e fede

Abbinare questi due anelli dal valore così personale non è impossibile: il Galateo ci consiglia di indossarli entrambi all’anulare sinistro. Prima l’anello di fidanzamento, poi la fede. Nulla ci vieta però di indossare l’anello di fidanzamento sull’anulare della mano destra, soprattutto se è realizzato in materiale diverso rispetto alla fede.

Curiosità

Oggi il Galateo si dimostra molto più flessibile e alla portata di tutti, ma sapevate che in passato non era consentito indossare diamanti prima di aver compiuto 40 anni? Le perle, inoltre, erano ammesse solo con abiti eleganti, mentre oggi possiamo permetterci di metterle un po’ con tutti gli outfit.

Queste erano le regole più importanti del Galateo in fatto di gioielli. Le conoscevate già?

Noi ci rivediamo qui, prestissimo, con tante nuove interessanti guide!


A cura di Olga Navarin

127 letture

Visita la pagina Facebook

Visita l’Online Store


Related Posts

Calderoni: un San Valentino per tutti!

Calderoni: un San Valentino per tutti!

Un San Valentino alla portata di tutti ci permette di donare qualcosa di prezioso a chi amiamo a prescindere da quanto possiamo investirvi! Calderoni ci dà l’opportunità di scegliere un diamante, senza necessariamente farne un gioiello. Libertà di scelta di utilizzo e possibilità di investire […]

Damiani D.Side: geometria e arte

Damiani D.Side: geometria e arte

Oggi parliamo di una collezione senza tempo, perfetta per esprimere tutta la bellezza del nuovo decennio, senza perdere di vista l’eleganza del passato. Si tratta dei gioielli Damiani D.Side: geometria e arte si incontrano in questa collezione bellissima e perfetta per ogni stile! La collezione: […]