Emissioni di CO2 …..brillanti

Emissioni di CO2 …..brillanti

Pare che un gruppo di scienziati cinesi, dopo anni di studi, prove e lavoro siano riusciti a produrre dei diamanti molto, ma molto piccoli, del diametro di alcuni millimetri , incolori e trasparenti (non lattiginosi) impiegando come nutriente… anidride carbonica.

Il metodo di produzione dovrebbe essere assai più economico di qualsiasi altro correntemente in uso, non è una novità che il diamante sia già in produzione a livello sintetico anche se i costi di produzione sono ancora ingenti. Naturalmente ai tester di prova diamanti, usati dai negozianti meno scafati, i valori daranno come risultato, che si tratta di diamante, quindi la valutazione alla vendita sarà uguale a quella data al materiale naturale che, aimè proviene da madre terra .

 

Tutto questo per dire che,  il canale di maggior sicurezza per l’acquisto del materiale naturale è e rimane ancora il proprio gioielliere di fiducia, meglio se gemmologo… Agli altri resta l’incertezza dell’acquisto in fiducia e , un probabile ringraziamento agli scienziati cinesi che ci priveranno di CO2.

 


A cura di Fabrizio Ferro

Sito web: www.ferrogioielli.com

Facebook: www.facebook.com/FerroGioielli



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *