Diamanti: caratteristiche e curiosità

Diamanti: caratteristiche e curiosità
Tempo di lettura: 3 minuti

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle pietre preziose, parlando della gemma per eccellenza: il diamante! Abbiamo già conosciuto qualcosina su questo minerale indistruttibile in questo articolo e questo articolo. Oggi scopriremo il diamante e le sue caratteristiche e curiosità!


Il nome e la storia

La parola diamante deriva dal greco αδαμας (adamas), che significa indistruttibile, giusto o immutabile. Gli arabi chiamavano questa gemma preziosa almas, gli Indù vira, dal sanscrito vajira, che significava fulmine. Al diamante era attribuito anche l’epiteto ”frammento di eternità”.

I diamanti sono un materiale proveniente dalla viscere del nostro pianeta: quello che proviene dalle profondità maggiori, secondo gli studiosi. Sono considerati infatti una finestra verso il centro della Terra. Non possiedono solo un inestimabile valore economico, ma anche un altissimo potenziale scientifico, perché sono in grado di raccontare molte cose sull’evoluzione del pianeta.

Più del 90% dei diamanti attualmente esistenti, si è formato tra 1 e 3 miliardi di anni fa, ad una profondità di 150-200 km. La percentuale restante, proverrebbe invece dalla cosiddetta ”zona di transizione”, tra i 600 e i 2900 km di profondità: sono chiamati ”diamanti superprofondi”.


Com’è fatto?

I diamanti sono, in termini scientifici, reticoli cristallini di atomi di carbonio, disposti in una struttura tetraedrica, ottaedrica o esacisottaedrica. Troppo complicato? In sostanza: il diamante è formato da carbonio che, sottoposto a enormi pressioni, cristallizza, dando vita a un minerale inesauribile, formato in milioni di anni. I cristalli, che si creano nelle profondità della Terra, vengono portati alla superficie attraverso una roccia detta kimberlite, che li ingloba e risale in superficie attraverso condotti vulcanici (che diventeranno quindi giacimenti primari). La kimberlite può poi essere sgretolata, liberando i diamanti nei cosiddetti giacimenti secondari.


Dove si trova?

Il Paese produttore di diamanti è per eccellenza l’India, per lo più nella città di Surat, dove vengono tagliati e lucidati milioni di diamanti. Seguono Botswana, Russia, Angola, Canada, Congo, Brasile e Sudafrica. L’Australia invece è stato un grande produttore del passato. Il principale centro di scambio è invece Anversa, in Belgio, dove fin dal Quattrocento è stata applicata una tecnica innovativa per lucidare e dare forma alle gemme.

Alcuni diamanti molto piccoli sono stati trovati anche in meteoriti cadute sulla Terra. Gli studiosi ritengono che gli impatti di grandi meteoriti possano aver prodotto infatti molti dei diamanti presenti attualmente.


Le sue caratteristiche

Non tutti i diamanti sono uguali! Per differenziarli, vengono classificati  in base a 4 ”c”: carati (carat), taglio (cut), colore (colour) e chiarezza (clarity). I carati sono la misura della massa di un diamanti. La chiarezza si riferisce ai difetti interni che un diamante può avere, chiamati ”inclusioni”. Il colore può essere vario, ma il diamante per eccellenza è totalmente incolore. Per quanto riguarda il taglio, esso descrive il modo in cui il diamante è stato raffinato dalla sua forma grezza.

Torneremo su queste caratteristiche, che meritano un approfondimento a sé, nei prossimi articoli. Stay tuned!


Qualche piccola curiosità

I diamanti sono da sempre stati ritenuti pietre preziose di valore inestimabile. I primi riferimenti al diamante si registrano in India, dove restano tuttora riferimenti culturali importanti, per il loro uso terapeutico e propiziatorio. Dei diamanti si parla negli scritti di Plinio, Tolomeo e Marco Polo. Sono da sempre un potente talismano contro il male, se purificati: i diamanti allontanano il demonio, che li teme perché gli ricordano la sua caduta. Nel Medioevo erano ritenuti amuleti in grado di portare l’amore nella propria vita, se indossati come anelli per almeno 7 giorni.

Oggi l’utilizzo più comune del diamante è nell’anello di fidanzamento. Ma sapevate che quest’usanza è in realtà molto recente? Da metà del Novecento, infatti, grazie a una campagna pubblicitaria di De Beers, società leader del commercio di diamanti, questi minerali preziosi divennero il simbolo dell’amore eterno per eccellenza.

E poi, si sa, sono anche diventati i migliori amici di ogni donna!

Ci rivediamo qui, prestissimo, con tante altre curiosità!


A cura di Olga Navarin

349 letture

Scopri e acquista i prodotti Online

Visita la pagina Facebook


Related Posts

4C: il Colore!

4C: il Colore!

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle 4C: le caratteristiche principali che contraddistinguono il diamante perfetto! Oggi infatti parliamo del Colore! Ma il diamante ha un colore? La risposta è…nì! Il diamante più pregiato, infatti, deve essere totalmente incolore. Ciò non toglie, però, che esistano […]

Alla scoperta dei Diamanti VERDI!

Alla scoperta dei Diamanti VERDI!

Il diamante, la pietra preziosa per eccellenza, di cui abbiamo già studiato le caratteristiche, può assumere varie tonalità in natura: giallo, rosa, blu, rosso… Oggi però scopriamo insieme alcuni dei più rari al mondo: quelli verdi! Il colore verde Da dove deriva questa tonalità insolita? […]


Vuoi essere sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti sei iscritto con successo alla newsletter!

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Letta l’Informativa Privacy fornita dal Titolare, acconsento allo svolgimento di Attività di Profilazione. Acconsento anche ad essere aggiornato tramite e-mail in merito a tutte le nostre iniziative promozionali e di marketing anche diretto.